Le nostre proposte in cucina...

martedì 28 aprile 2015

Cozze grigliate in salsa di pomodoro fresco e peperoncino

Ingredienti per 6 persone: 2 kg. di cozze pulite, 7 pomodori maturi, 1 cucchiaio di peperoncino in polvere, 5 spicchi d'aglio tritati, 1 cipolla tritata.

Preparazione: mettete in una casseruola 150ml. di acqua, il peperoncino, i pomodori tagliati a pezzetti e spellati e fate cuocere per circa 15 minuti. In una ciotola mettete l'aglio, una manciata di sale, la cipolla, la salsa di pomodori e frullate fino ad ottenere una salsa omogenea. Fate grigliare le cozze su una piastra calda per una decina di minuti eliminando a fine cottura quelle che non si sono aperte. Servitele in ciotoline con il loro guscio, irrorate dalla salsa.

domenica 26 aprile 2015

Mezzelune di sfoglia con pollo al curry

Ingredienti per 8 mezzelune: 150g. di carne di pollo tritata, 2 cucchiai di piselli sgocciolati, 1 uovo sbattuto, 1 spicchio di aglio, 1 cucchiaino di curry, olio di oliva, dischetti di pasta sfoglia già pronta.

Preparazione: fate scaldare l'olio in una padella, soffriggete la cipolla tagliata a spicchi sottili, l'aglio a pezzi ed aggiungete il curry. Unite il pollo tritato grossolanamente, fate cuocere per 10 minuti quindi aggiungete i piselli già cotti. Lasciate raffreddare. Disponete il composto su 8 dischi di sfoglia, chiudete a metà, spennellate con l'uovo e metteteli in una teglia. Passate in forno pre riscaldato a 180C° per 15 minuti circa, finchè non saranno dorati.

domenica 12 aprile 2015

Saltimbocca di zucchine e salvia


Ingredienti per 4 persone: 2 grosse zucchine, 2 grosse carote, 1 mazzetto di salvia,100 g. di scamorza appassita, 100 g. di prosciutto San Daniele DOP, sale.
Preparazione: tagliare le zucchine e le carote di sbieco e a fette di circa 3 mm di spessore e scottarle in acqua bollente e salata. Asciugatele delicatamente e su ogni fettina di zucchina metterne una di carota, una fettina di scamorza e una di prosciutto. Fissare ogni zucchina con stecchino mettendoci anche una foglia di salvia. Passare in forno già caldo a 180° per 6-7 m. per far fondere il formaggio.

sabato 4 aprile 2015

Il dolce di Pasqua: la pastiera napoletana

Ingredienti per 12 persone: 1 kg. di pasta frolla , 700 gr. di ricotta di pecora 400 gr. di grano cotto per pastiera, 600 gr. di zucchero, 1 limone, 50 gr. di cedro candito, 50 gr. di arancia candita, 100 gr. di latte, 30 gr. di burro, 5 uova intere e 2 tuorli, una bustina di vaniglia, un cucchiaio di acqua di fiori d'arancio.
Preparazione: versate in una casseruola il grano cotto, il latte, il burro e la scorza grattugiata di 1 limone e fate cuocere per 10 minuti mescolando spesso finchè diventi crema.
Frullate la ricotta, lo zucchero, 5 uova intere più 2 tuorli, una bustina di vaniglia, un cucchiaio di acqua di fiori d'arancio. Unite i due composti mescolando fino a rendere l'impasto omogeneo, aggiungete un pò di buccia grattuggiata di limone e i canditi tagliati a dadini.
Stendete in una teglia la pasta frolla in modo che abbia 1/2 cm di spessore, con la rimantente formate delle striscie e versate il composto di ricotta nella teglia e guarnite con le striscie la superficie. Spennellate con il tuorlo dell'uovo.
Infornate a 180 gradi per un'ora e mezzo finch'è la pastiera non avrà preso un colore ambrato, lasciate raffreddare. 
Nella pastiera tradizionale si aggiunge nel composto anche 1 cedro a dadini, un pizzico di cannella e alla fine si spolverizza con zucchero.
La pastiera andrebbe preparata due giorni prima di essere consumata e si può tenere fino a quattro giorni dopo, fuori dal frigorifero coperta da un panno, mai dalla pellicola per alimenti.

venerdì 3 aprile 2015

Le pizze di formaggio della tradizione di Pasqua

 Pizza di formaggio della tradizione de L'Aquila degli Abruzzi
Ingredienti per 6 persone: 500 gr. farina, 100 gr, parmigiano grattugiato, 100  gr. pecorino grattugiato,  100 gr. caciotta, 100 gr. gruviera,  100 gr. provolone piccante, 50 gr. burro, 5 uova, 3 cubetti lievito di birra.
Preparazione: nella ciotola mettere 100 gr. farina, un uovo, il lievito sciolto in mezzo bicchiere d'acqua tiepida e mescolare per fare un panetto , fare riposare coperto per 1 ora. Nella ciotola mettere altri 300 gr. farina ei il panetto lievitato, le uova una per volta impastando bene, con la farina rimasta usarla per rendere le mani e la tavola lisce. Unire poi i formaggi grattugiati, gli altri formaggi tagliati a dadini e il burro sciolto. L'impasto deve essere sbattuto bene per essere morbido ed elastico. Imburrare e infarinare 2-3 teglie  coi bordi alti e riempirli quasi a metà,  e tenendo in posto tiepido, fare lievitare per 3-4 ore coprendo le teglie con canovaccio. Cuocere in forno a 200° per circa un'ora, dovrà essere gonfia e dorata, lasciare raffreddare in forno socchiuso.


Pizza di formaggio della tradizione di Jesi - Marche
 Ingredienti per 6 persone: 300g. farina, 2 cucchiaini di zucchero, 25 g. olio extra, 20 g lievito di birra, latte, 150 di formaggio grattugiato misto (metà pecorino stagionato e metà grana), 80 g pecorino fresco in una sola fetta., sale e pepe quanto basta.
Preparazione: riempite 1/4 di un bicchiere di carta con il latte tiepido, sbriciolatevi il lievito unire lo zucchero mescolare per far sciogliere il lievito e lasciarlo fermentare in luogo tiepido, è pronto quando il composto avrà raggiunto quasi l’orlo del bicchiere in circa 10 mm. In una larga ciotola fate la fontana con la farina con un pizzico di sale, mescolatevi 3 uova sbattute, il lievito fermentato, l’olio, i formaggi grattugiati e una manciata di pepe. Lavorare bene il composto che dovrà risultare morbido ed elastico. Nello stampo da soufflé a pareti alte metterci la pasta fino a metà dell’altezza, coprire con un panno e farlo levitare, in luogo tiepido, da 40 a 60 m. la pasta lieviterà raddoppiando il suo volume. Quindi tagliare a bastoncini o a cubetti il pecorino e infilateli nella pasta premendoli bene nell’impasto e far levitare ancora per 20mm. Spennellate la superficie con il tuorlo rimasto e cuocere, in forno pre riscaldato a 180° per 40-50 mm. Per verificare la cottura infilare uno spiedino di legno che dovrà risultare asciutto. Servire tiepida o fredda.

 Il giorno di Pasqua, si servono come antipasto accompagnate da uova sode e salame o al posto del pane per tutto il pranzo....