Le nostre proposte in cucina...

venerdì 3 aprile 2015

Le pizze di formaggio della tradizione di Pasqua

 Pizza di formaggio della tradizione de L'Aquila degli Abruzzi
Ingredienti per 6 persone: 500 gr. farina, 100 gr, parmigiano grattugiato, 100  gr. pecorino grattugiato,  100 gr. caciotta, 100 gr. gruviera,  100 gr. provolone piccante, 50 gr. burro, 5 uova, 3 cubetti lievito di birra.
Preparazione: nella ciotola mettere 100 gr. farina, un uovo, il lievito sciolto in mezzo bicchiere d'acqua tiepida e mescolare per fare un panetto , fare riposare coperto per 1 ora. Nella ciotola mettere altri 300 gr. farina ei il panetto lievitato, le uova una per volta impastando bene, con la farina rimasta usarla per rendere le mani e la tavola lisce. Unire poi i formaggi grattugiati, gli altri formaggi tagliati a dadini e il burro sciolto. L'impasto deve essere sbattuto bene per essere morbido ed elastico. Imburrare e infarinare 2-3 teglie  coi bordi alti e riempirli quasi a metà,  e tenendo in posto tiepido, fare lievitare per 3-4 ore coprendo le teglie con canovaccio. Cuocere in forno a 200° per circa un'ora, dovrà essere gonfia e dorata, lasciare raffreddare in forno socchiuso.


Pizza di formaggio della tradizione di Jesi - Marche
 Ingredienti per 6 persone: 300g. farina, 2 cucchiaini di zucchero, 25 g. olio extra, 20 g lievito di birra, latte, 150 di formaggio grattugiato misto (metà pecorino stagionato e metà grana), 80 g pecorino fresco in una sola fetta., sale e pepe quanto basta.
Preparazione: riempite 1/4 di un bicchiere di carta con il latte tiepido, sbriciolatevi il lievito unire lo zucchero mescolare per far sciogliere il lievito e lasciarlo fermentare in luogo tiepido, è pronto quando il composto avrà raggiunto quasi l’orlo del bicchiere in circa 10 mm. In una larga ciotola fate la fontana con la farina con un pizzico di sale, mescolatevi 3 uova sbattute, il lievito fermentato, l’olio, i formaggi grattugiati e una manciata di pepe. Lavorare bene il composto che dovrà risultare morbido ed elastico. Nello stampo da soufflé a pareti alte metterci la pasta fino a metà dell’altezza, coprire con un panno e farlo levitare, in luogo tiepido, da 40 a 60 m. la pasta lieviterà raddoppiando il suo volume. Quindi tagliare a bastoncini o a cubetti il pecorino e infilateli nella pasta premendoli bene nell’impasto e far levitare ancora per 20mm. Spennellate la superficie con il tuorlo rimasto e cuocere, in forno pre riscaldato a 180° per 40-50 mm. Per verificare la cottura infilare uno spiedino di legno che dovrà risultare asciutto. Servire tiepida o fredda.

 Il giorno di Pasqua, si servono come antipasto accompagnate da uova sode e salame o al posto del pane per tutto il pranzo....

Nessun commento:

Posta un commento